La formazione dello scrittore, 27 / Vanni Santoni

di ilcorsarobianco

Ripropongo la formazione dello scrittore Vanni Santoni, ultimo capitolo della bella iniziativa sollecitata da Giulio Mozzi su Vibrisse.
Si parla sopratutto di letture, di autori che hanno contribuito -letti in un certo modo- alla sua formazione di scrittore. Molto bella la carrellata novecentesca e molto utile per chi fosse alla ricerca di suggerimenti di lettura.

vibrisse, bollettino

[Questo è il ventisettesimo articolo della serie La formazione dello scrittore, parallela alla serie La formazione della scrittrice. Le due serie escono, ormai un po’ come viene viene, il lunedì e il giovedì. Ringrazio Vanni per la disponibilità. gm]

vanni_santoniLa base di tutto: in casa mia c’erano molti libri e fumetti, e io li leggevo. Ho cominciato a scrivere molto tardi ma a leggere molto presto, e anche molto seriamente. Mio nonno mi leggeva i classici; dalla biblioteca di mio padre attingevo indifferentemente libri da bambini e libri da adulti, fumetti da bambini e da adulti (c’erano del resto a disposizione collezioni integrali di Linus, Corto Maltese, Alter, L’Eternauta…). I miei libri preferiti da bambino erano quelli di Calvino, Borges, Andrea Pazienza e Umberto Eco; tra quelli effettivamente destinati all’infanzia apprezzavo molto il romanzo La pietra del vecchio pescatore e tra i fumetti la

View original post 1.204 altre parole

Annunci